Sviluppo app native, applicazioni
mobile per iOS e Android

In Mostaza ci occupiamo di sviluppare applicazioni mobile per dispositivi iOS e Android.
Siamo dei fanatici delle tecnologie, ma allo stesso tempo abbiamo ben chiaro l’obiettivo finale:
aiutarti a costruire un prodotto digitale di successo che contribuisca alla crescita della tua azienda.

A livello tecnologico siamo stati tra i pionieri di React in italia (se sei un po’ nerd puoi dare un occhio al nostro profilo Github dove troverai alcuni nostri progetti). React Native ci permette di ottimizzare la scrittura del codice, di velocizzare lo sviluppo,
riducendo i costi per i nostri clienti aumentando la qualità.

Ovviamente siamo perfettamente in grado anche di sviluppare soluzioni native al 100% o di integrare in React componenti nativi per le dinamiche più complesse, ad esempio per interfacciarci tramite Bluetooth con dispositivi esterni
(dai un’occhio alla case history del nostro progetto con il gruppo Emerson per vederne un esempio concreto).

Le cose da sapere prima di sviluppare un’app

Abbiamo deciso di aggiungere questa sezione alla nostra pagina per aiutarti. Spesso ci contattano aziende strutturate, con un reparto IT avanzato. Ma altre volte entriamo in contatto con imprenditori o manager che non hanno mai seguito lo sviluppo di un’app. Se sei tra questi sei il benvenuto!

Ecco alcune cose che secondo noi dovresti sapere prima di commissionare – a noi o ad altri meno bravi 😉 – lo sviluppo di un’app.

  • Sei sicuro di avere bisogno di un’app?

Ok. Qui andiamo contro i nostri interessi. Ma se pensi che un’app sia la soluzione giusta al 100% per te chiediti qual è il tuo vero obiettivo. Se ad esempio hai un obiettivo di marketing forse è meglio se ti fai una chiaccherata con i nostri cugini di Marketeam (marketeam.org , questi pazzi offrono perfino una prima call gratuita), perchè potrebbe non essere quello che cerchi.

Altre volte inoltre gli obiettivi di un’app possono tranquillamente essere raggiungibili tramite un sito web ottimizzato per il mobile o tramite una progressive web app (PWA) con il vantaggio di risparmiare qualcosa sotto il profilo economico e avere una soluzione che può essere aggiornata senza richiedere aggiornamenti agli store di Apple o Google.

  • Su che dispositivi vuoi che funzioni?

Chiediti su che dispositivi vuoi che funzioni la tua app. Un’app per Android e un’applicazione per Apple iOS ad esempio sono due prodotti completamente differenti, quindi spesso fare un prodotto per l’una o per entrambe le piattaforme può significare un raddoppio dei costi di sviluppo e di manutenzione.

Oltre a chiederti il sistema operativo su cui vuoi che funzioni, chiediti anche se la tua app dovrà funzionare su smartphone e tablet o solo su una di queste tipologie: anche qui, ottimizzare un prodotto per una dimensione di display o per tutte significa tempi e costi differenti.

  • Sarà un’app gratuita o a pagamento?
Spesso questo aspetto è trascurato, ma ricordati che introdurre logiche di pagamento dentro alla tua app (sia che si tratti di venderla sia che si tratti di associare un abbonamento) è un aspetto da valutare con cura, sia per aspetti normativi, sia perché Apple e Google vogliono una % sui tuoi ricavi, sia per l’implementazione tecnica.
  • Quanto può costare lo sviluppo di un’app?

Scoprilo rispondendo a 4 semplici domande cliccando qui: https://www.themostaza.com/quanto-costa-sviluppare-unapp

perchè sceglierci

Perché sceglierci

Sappiamo che sul mercato ci sono moltissime società o freelance che si occupano dello sviluppo di applicazioni mobile, e che probabilmente in questo momento sei confuso: a chi posso dare fiducia per il mio progetto?

La confusione aumenta soprattutto se non sei un esperto delle nuove tecnologie o se comunque è la prima app che vuoi sviluppare.

Siamo piuttosto sicuri di essere il partner giusto per la creazione di app per la tua attività, e questo per tre motivi:

  • IL NOSTRO METODO
Sai qual è la principale causa di fallimento di un progetto di sviluppo software? Non tanto la bravura dei programmatori (ovviamente questa è fondamentale) ma la mancanza di un metodo. Può essere che tu non abbia mai sviluppato un’app, e per questo rischi di trovarti in una di queste due situazioni:

Programmatori, principalmente freelance, che aspettano da te indicazioni che non sei in grado di dare. In questo caso il progetto o si arenerà rimanendo “nel limbo”, o peggio i programmatori procederanno sulla base di tue indicazioni “di buon senso”, le interpreteranno male e alla fine avrai in mano una schifezza.

Agenzie / software house che ti “imbriglieranno” in contratti di 32 pagine, di cui non capirai una cippa, e alla fine ti troverai con un prodotto diverso da quello che ti aspettavi e dovrai pagare - e non poco - ogni modifica.

In Mostaza vogliamo essere differenti. Abbiamo messo al centro del nostro metodo alcuni punti fermi, che sono:

  • Comunicazione, in ogni fase del progetto.
  • Buon senso, con la possibilità di rivedere le specifiche in ogni momento.
  • Ordine, con riunioni cadenzate e appositi tool per comunicare insieme.
  • Siamo un team.
    Ma per davvero.

Nel momento in cui hai cercato su Google “realizzare app” hai sicuramente trovato decine / centinaia di siti di agenzie e software house che usano il noi.

Ti sveliamo un segreto: spesso dietro quel “noi” c’è un’unica persona, che si promuove come una società strutturata ma poi subappalta il tuo progetto a freelance in giro per il mondo.

In Mostaza c’è una vera squadra, puoi venirci a trovare in ogni momento, anche adesso, in tempo reale, e troverai i nostri sviluppatori nelle sedi di Padova e Belluno impegnati nello sviluppo di siti web o di app mobile.

  • Lo dicono
    i nostri clienti

Ti abbiamo detto molte cose interessanti, ma potrebbe essere tutta una menzogna, non trovi? Ecco perchè da qualche mese – purtroppo ci siamo arrivati tardi – abbiamo cominciato a raccogliere delle interviste dei nostri clienti.

Nella sezione Case History trovi alcune esperienze di sviluppo mobile di aziende grandi o piccole – per noi le dimensioni non contano! – con cui abbiamo collaborato o stiamo collaborando. Come potrai vedere, hanno un comun denominatore, ma lasciamo a te scoprirlo!

Il futuro non aspetta. Tu cosa stai aspettando?

Contattaci

Compila il modulo e invia la tua richiesta di informazioni.